Progressive Rock Info | Mogador – Chaptersend
16174
post-template-default,single,single-post,postid-16174,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Mogador – Chaptersend

03 Apr Mogador – Chaptersend

Questo è un disco che strizza l’occhio alla PFM, ai Camel, ai Genesis. Soltanto per questo meriterebbe l’ascolto. Poi, se ci mettiamo che la prova dei musicisti è più che soddisfacente… che il sound è moderno nonostante i richiami al prog classico… che l’ascolto procede bene, senza intoppi… va bene. Molto bene.

Notevole la prima traccia. La seconda non mi ha convinto molto ma si recupera alla grande con la terza e la quarta. Il resto del disco scorre e lascia una buona impressione. Dalla nona traccia fino alla fine del disco troviamo una suite. Il lavoro fatto dalla band è pregevole. La suite funziona, convince… riesce persino a farmi apprezzare il cuvée orribile che sto bevendo in questo momento mentre ascolto. Non è una battuta, la mia. Quando una suite riesce a modificare la percezione dell’ambiente circostante, vuol dire che è valida.

I Mogador sanno il fatto loro e questo è un disco di speranza. La strada è giusta e il mezzo è solido e carico di carburante. Un disco che potrebbe essere molto utile consigliare per avvicinarsi al progressivo. Viva.

Tracklist:

1. Summer Sun
2. The Escapologist
3. Deep Blue Steps
4. Still Alone
5. Josephine’s Regrets
6. Breaking Day
7. Gentleman John
8. Tell Me Smiling Child
Fundamental Elements Suite (Version 2017)
9. The Tide’s Undertow
10. The Salamander
11. Floating In The Void
12. Mammon’s Greed (Pt.1) Eternity’s Gift
13. Mammon’s Greed (Pt.2) Infinity’s Price