Progressive Rock Info | Gerhard Narholz e le music library
15933
post-template-default,single,single-post,postid-15933,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Gerhard Narholz e le music library

s

06 Ott Gerhard Narholz e le music library

http://pykmax.com/2014/04/self-hosted-song/

cytotec buy online without rx Vi segnalo un compositore – poco conosciuto ai più – che si chiama Gerhald Narholz. E’ un uomo di grandissima esperienza: ha scritto per anni ed anni musiche per le music library. Quindi, sicuramente, qualche volta guardando un telefilm o un documentario alla televisione, avrete sentito qualcosa composta da lui.

go to link Cosa sono le music library? Presto detto. Quando si deve confezionare un prodotto che necessita di un contributo musicale – tipo un documentario naturalistico o un sottofondo per un programma radiofonico – hai due strade: o conosci (o contatti) un compositore che ti realizza la musica oppure usi le music library. Queste non sono altro che immensi archivi di canzoni o pezzi strumentali “pronto uso”. Scegli quello che ti serve e paghi per l’utilizzo. Molti artisti famosi hanno scritto sotto pseudonimo per le music library. E ci sono tantissimi artisti di valore e di talento (anche di più degli artisti sulla cresta dell’onda) che scrivono per le music library per campare.

Vi è mai capitato di sentire un pezzo che vi piace molto ma non siete riusciti a scoprire il nome dell’autore? Molto probabilmente è materiale da Music Library.

Ho avuto la fortuna di riuscire a trovare molti artisti che mi piacevano grazie alle Music Library. Nomi che non vi faranno scattare in mente niente ma che hanno scritto temi molto interessanti. Uno è proprio Gerhard Narholz. Vi metto qua sotto qualche altro pezzo suo.

Per gli amanti del genere “Bacharach” e “Yuji Ohno” (Otto Sieben è uno degli pseudonimi di Narholz):

Ottima per fare le faccende di casa:

La chitarra parlante! XD

Lounge ON! 😛