Progressive Rock Info | David Sills – Session at the Drawing Room
16020
post-template-default,single,single-post,postid-16020,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

David Sills – Session at the Drawing Room

22 Ott David Sills – Session at the Drawing Room

Sabato sera ozioso ascoltando gli standard sul Tubo. Girando girando, mi ritrovo ad ascoltare una bella versione di “On Green Dolphin Street”. Questa:

“Notevole”, pensai alla fine del video. “Vediamo se riesco a trovare altri video”. La versione di: “On a Misty Night” era addirittura migliore rispetto al primo brano che avevo sentito.

“Bene”, dissi senza esitazioni. “Di chi stiamo parlando?”. Di un polistrumentista di nome David Sills. Appartiene allo stesso “roster” di Steve Ash, il pianista che ha fatto una delle versioni più interessanti di “Wives and Lovers” di Bacharach (e di cui ho parlato nel vecchio blog). I loro album, infatti, sono prodotti dalla Gut String Records (vi metto qua il link al loro canale YouTube).

Ma torniamo a David Sills. Vi metto un altro brano.

Tutti i pezzi che ho inserito provengono da un album che si chiama: “Session at the Drawing Room”. La tracklist del disco è la seguente:

1. On a Misty Night
2. Lighthouse 13
3. There’s No You
4. Stoned Eyes
5. On the Sunny Side of the Street
6. Johnny Come Lately
7. Foolin’ Myself
8. Background Music
9. On Green Dolphin Street
10. Afternoon in Paris
11. A Flower Is a Lovesome Thing

Consigliato l’ascolto (e l’acquisto). Per maggiori info, il sito internet di Sills lo trovate QUA.