Progressive Rock Info | Focus – X
15777
post-template-default,single,single-post,postid-15777,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Focus – X

30 Mag Focus – X

L’altro giorno ho visto su Facebook una foto di Thijs van Leer, leader dei Focus, che stava registrando in studio materiale per il prossimo album, ovvero Focus XI. Mi sono detto: mentre aspettiamo i nuovi brani, perché non parliamo un po’ di Focus X?

Uscito nel 2012, questo è un disco onesto. Non è possibile, per tante ragioni, riuscire a ricreare la magia degli anni d’oro. Ciononostante, X è un disco godibilissimo che viene incontro in tutti i modi alle esigenze dei fan. E’ un male? No. Se il pubblico vuole Focus, vuole un certo tipo di sound e di soluzioni. Tutte cose che vengono fornite, con puntualità, in questo disco. Ecco perché è onesto: non offre niente di più ma nemmeno niente di meno.

L’attacco, Father Bachus, è un pezzo rock che richiama le atmosfere del celeberrimo Hocus Pocus. Un approccio “duro”, con un chitarrismo in evidenza rispetto alle tastiere. La seconda traccia, Focus 10, si inserisce nel filone ben noto degli altri pezzi – presenti nei precedenti dischi – che portano il nome Focus. In questo potete vedere la linearità e la continuità del progetto.

Gli altri pezzi vanno a coprire tutti gli aspetti dello stile della band. Sono gradevoli all’ascolto. Da segnalare, in particolare, il pezzo che si chiama Talk of the Clown, in cui possiamo sentire bene “l’altro” van Leer. Non il tastierista/organista ma il suonatore di flauto. E’ il pezzo più simpatico e quello che sicuramente strapperà un sorriso a molti. Chi vi scrive non nasconde la sua predilezione per i flautisti nel Progressivo. Da van Leer ad Anderson passando per i cari Török e Kollár. Perciò, questo è il pezzo che mi è piaciuto di più. Tra l’altro, eccolo:

Consigliato l’ascolto (ed anche l’acquisto). INFO: http://www.focus10.net/webstore.htm

P.S. La copertina è firmata da un “certo” Roger Dean… 😉